Welcome!

.NET Authors: Lori MacVittie, Yeshim Deniz, Ivan Antsipau, Liz McMillan, Michael Bushong

News Feed Item

Monster Worldwide pubblica i risultati del terzo trimestre 2012 e annuncia una ristrutturazione aziendale

Monster Worldwide Inc. (NYSE: MWW) ha presentato oggi i risultati finanziari per il terzo trimestre chiusosi il 30 settembre 2012. La Società ha anche annunciato che eseguirà una ristrutturazione aziendale per concentrarsi sul core business e ridurre la struttura dei costi per migliorare la redditività e il flusso di cassa.

Sal Iannuzzi, chairman, presidente e CEO di Monster Worldwide, ha affermato: "Durante il terzo trimestre, i nostri ordini in Nord America sono leggermente cresciuti, a esclusione del settore verticale governativo, mentre gli ordini in Europa e in Asia hanno risentito dell'influenza negativa del difficile contesto economico. Stiamo implementando un progetto per concentrare le nostre risorse sui mercati più grandi, dove generiamo la gran parte del nostro fatturato e utile e dove stiamo riscontrando una maggiore richiesta da parte dei clienti grazie alle nostre tecnologie avanzate. Siamo convinti che questo piano fornisca a Monster le risorse necessarie a far crescere le sue principali attività in Nord America e in Europa".

"Mentre è in corso la revisione delle nostre alternative strategiche e continuiamo a puntare sulla massimizzazione del valore per gli azionisti, annunciamo oggi una serie di azioni studiate per aumentare la nostra redditività e consolidare i principali mercati", ha concluso il Sig. Iannuzzi.

Ristrutturazione aziendale

Le azioni di ristrutturazione annunciate oggi comprendono:

  • In progetto la vendita di ChinaHR e la classificazione dei beni in vendita nei risultati finanziari del terzo trimestre. Di conseguenza, ChinaHR è esclusa dalle operazioni correnti del terzo trimestre e i risultati precedenti sono stati corretti per riflettere questo cambiamento. La Società ha registrato una svalutazione non monetaria dei beni e uno storno delle attività per imposte differite di $225 milioni relativamente a ChinaHR nei risultati di esercizio GAAP.
  • Valutazione di tutte le opzioni per i mercati in via di sviluppo e limitazione sostanziale delle perdite subite su tali mercati.
  • Continuare e accelerare la ridistribuzione delle spese nel marketing e nelle vendite sui mercati chiave di Monster, riducendo il run rate delle spese di gestione.

Si prevede che la serie di azioni sopra descritte ridurrà le spese di gestione di Monster Worldwide di circa $130 milioni su base annuale. Saranno riportate spese cumulative al lordo delle imposte comprese fra i $50 milioni e i $60 milioni, che saranno in gran parte liquide e registrate nel quarto trimestre 2012. La Società prevede che la gran parte di queste azioni saranno effettuate entro la fine dell'anno.

Risultati del terzo trimestre 2012

In conseguenza dell'accantonamento d'ingresso e della classificazione di ChinaHR come bene in vendita, i risultati effettivamente riportati non saranno comparabili al fatturato e all'indicazione degli utili per azione (EPS) indicati nella comunicazione dei risultati del secondo trimestre di Monster Worldwide del 2 agosto 2012. In termini omogenei, il fatturato e l'utile per azione del terzo trimestre sono in linea con l'intervallo di valori precedentemente previsto.

Il totale ordini da operazioni correnti è stato di $213 milioni, rispetto ai $249 milioni nello stesso periodo di un anno fa. Su base annuale, la conversione delle valute ha avuto un impatto negativo di $7 milioni sugli ordini durante il terzo trimestre 2012. La diminuzione su base annuale degli ordini totali è attribuibile soprattutto alla prolungata debolezza in Europa e Asia, che sono state entrambe influenzate negativamente dalle difficoltà economiche internazionali, parzialmente controbilanciate dalla forza nei canali per il personale e i quotidiani del Nord America. Il fatturato da operazioni correnti è stato di $222 milioni, rispetto al fatturato di $249 milioni del terzo trimestre 2011. Su base annuale, la conversione delle valute ha avuto un impatto negativo di $9 milioni sul fatturato durante il terzo trimestre 2012. I dati storici sugli ordini e sul fatturato da operazioni correnti per i precedenti trimestri sono disponibili nelle informazioni finanziarie supplementari della Società.

Le spese di gestione GAAP consolidate da operazioni correnti di $207 milioni si confrontano ai $219 milioni del terzo trimestre 2011. Il reddito netto da operazioni correnti per il terzo trimestre è stato di $39 milioni, o $0,35 per azione, che comprende un'agevolazione fiscale non monetaria di $31 milioni, o $0,28 per azione, associata allo storno di tasse e interessi precedentemente riportati come ASC 740 (FIN 48). Nel terzo trimestre 2011, la Società aveva riportato un reddito netto da operazioni correnti di $19 milioni, o $0,15 per azione. Le voci proforma sono descritte nella sezione "Notes Regarding the Use of non-GAAP Financial Measures" (Note relative all'uso di misurazioni finanziarie non-GAAP), e sono riconciliate con le misure GAAP nelle tabelle allegate.

Il reddito netto non-GAAP da operazioni correnti è stato di $9,5 milioni, ovvero $0,09 per azione, rispetto ai $20 milioni, o $0,16 per azione, nel terzo trimestre 2011. Le spese operative non-GAAP sono state di $205 milioni, in diminuzione del 6% rispetto allo scorso anno.

La liquidità e gli equivalenti liquidi sono stati di $175 milioni al 30 settembre 2012, rispetto ai $250 milioni al 31 dicembre 2011. Il flusso di cassa operativo netto nel trimestre ammonta a $7,7 milioni. I risconti passivi sono pari a $333 milioni al 30 settembre 2012, rispetto ai $330 milioni al 30 settembre 2011, valore che esclude i risultati di ChinaHR.

Risultati a nove mesi

Monster Worldwide ha annunciato un fatturato totale da operazioni correnti di $682 milioni per i nove mesi terminati il 30 settembre 2012, rispetto ai $761 milioni nello stesso periodo dello scorso anno, che comprendevano $22 milioni dall'attività per la segnalazione di potenziali clienti interessati (arbitrage lead generation) di IAF e $2,7 milioni di rettifica contabile di acquisto relativa all'acquisizione di HotJobs. La Società ha registrato utili GAAP da operazioni correnti pari a $57 milioni, ovvero $0,50 per azione diluita, rispetto ai $35 milioni, o $0,27 per azione diluita, nello stesso periodo dell'anno precedente.

Riacquisto di azioni

Durante il terzo trimestre 2012, Monster ha riacquistato 1,1 milioni di azioni delle sue azioni ordinarie per un prezzo medio di $6,16 per azione e per un totale di $7 milioni. Al 30 settembre 2012, rimanevano circa $143 milioni per ulteriori acquisti previsti dal programma di riacquisto della Società precedentemente annunciato di $250 milioni.

La Società pubblica le indicazioni sugli utili per azione per il quarto trimestre

Alla luce della continua debolezza dell'economia globale e delle azioni annunciate oggi, al momento la Società non offrirà indicazioni sugli ordini e il fatturato. L'utile per azione da operazioni correnti previsto per il quarto trimestre è nell'intervallo $0,05 - $0,10. Ciò significa un utile per azione da operazioni correnti per l'anno fiscale 2012 nell'intervallo $0,29 - $0,34.

Teleconferenza e Webcast

I risultati del terzo trimestre 2012 saranno discussi durante la teleconferenza trimestrale di Monster Worldwide, che avrà luogo il giorno 8 novembre 2012 alle ore 08:30 ET. Un webcast in diretta della teleconferenza sarà accessibile online nella sezione dedicata alle relazioni con gli investitori del sito web aziendale all'indirizzo http://ir.monster.com. Per accedere alla teleconferenza via telefono, chiamare il numero (888) 696-1396 o (706) 758-9636 e indicare il codice identificativo della conferenza 43475537.

Durante la teleconferenza si farà riferimento a una presentazione costituita da slide in tema finanziario che sarà disponibile per tutto il webcast in diretta. Sarà anche disponibile un file in formato PDF della presentazione finanziaria direttamente all'indirizzo http://www.about-monster.com/sites/default/files/Q3 2012 earning slide final.pdf o nella sezione dedicata alle relazioni con gli investitori del sito web aziendale all'indirizzo http://ir.monster.com.

La Società ha reso disponibili anche alcune informazioni finanziarie integrative, consultabili direttamente all'indirizzo: http://www.about-monster.com/sites/default/files/MWWQ3FinancialSupplements.pdf o sul sito web della Società dedicato alle relazioni con gli investitori all'indirizzo http://ir.monster.com.

Per rivedere la teleconferenza si prega di chiamare il numero (855) 859-2056 o il numero (404) 537-3406 e di indicare il codice identificativo 21035000. Questo numero sarà attivo fino alla mezzanotte del 22 novembre 2012.

Informazioni su Monster Worldwide

Monster Worldwide, Inc. (NYSE: MWW), società madre di Monster®, è l'azienda leader mondiale nel riuscire a collegare con successo le persone alle opportunità di lavoro. Attraverso il web, i dispositivi mobili, i social media, Monster aiuta le aziende a trovare le persone attraverso soluzioni personalizzate e utilizzando la tecnologia più avanzata al mondo per abbinare la persona giusta al lavoro giusto. Con una presenza locale in circa 55 nazioni, Monster mette in contatto i datori di lavoro con persone di talento alla ricerca di un lavoro, e ciò a tutti i livelli; offre consigli personalizzati per fare carriera a clienti in tutto il mondo e offre vasti bacini d'utenza altamente specifici ai pubblicitari. Per ulteriori informazioni sui servizi e prodotti Monster, che sono al vertice del settore, visitare il sito www.monster.com. Ulteriori informazioni sulla Società sono disponibili all'indirizzo http://about-monster.com.

Nota Speciale: Le affermazioni di questo comunicato stampa che non sono esclusivamente storiche e che includono, ma non sono limitate a, dichiarazioni relative alla direzione strategica della Società, alle aspettative e ai risultati futuri, costituiscono dichiarazioni a carattere previsionale ai sensi della Sezione 27A del Securities Act del 1933 e della Sezione 21E del Securities Exchange Act del 1934. Tali dichiarazioni a carattere previsionale comportano determinati rischi e incertezze, quindi i risultati effettivi potrebbero differire sostanzialmente da quelli espressi o sottintesi in questo comunicato stampa e non può essere fornita nessuna garanzia che la Società raggiungerà, fra le altre cose, le sue previsioni relativamente agli utili per azione per il quarto trimestre fiscale 2012 o per l'anno fiscale 2012. Alcuni fattori che potrebbero causare una sostanziale differenza dei risultati rispetto a quelli espressi o sottintesi nelle dichiarazioni a carattere previsionale includono, ma non sono limitati a, le condizioni economiche e di altra natura sui mercati in cui la Società opera; i rischi associati alle acquisizioni o alle cessioni, alla concorrenza e ad altri rischi discussi nel Modulo 10-Q e in altri resoconti depositati dalla Società presso la Securities and Exchange Commission, la cui discussione è incorporata nel presente comunicato stampa a titolo di riferimento. Molti dei fattori che determineranno i risultati futuri della Società sono al di fuori della capacità di controllo o previsione dell'amministrazione. I lettori del presente comunicato non dovrebbero fare eccessivo affidamento sulle dichiarazioni a carattere previsionale di questo comunicato, dato che esse riflettono le opinioni dell'amministrazione aggiornate solamente alla data odierna. La Società non si assume nessun obbligo di modificare o aggiornare alcuna dichiarazione a carattere previsionale contenuta in questo comunicato stampa né di fare alcun'altra dichiarazione a carattere previsionale in conseguenza dell'acquisizione di nuove informazioni, di eventi futuri o altro.

Note relative all'uso di misurazioni finanziarie non GAAP

La Società ha fornito, a integrazione dei risultati di gestione, alcuni dati finanziari non basati sui principi contabili di generale accettazione (non GAAP). Tali valori non sono in linea né rappresentano un'alternativa ai valori GAAP e possono essere diversi dai dati non GAAP riportati da altre aziende. La Società ritiene che la presentazione di dati non GAAP fornisca informazioni utili all'amministrazione e agli investitori relativamente a talune tendenze finanziarie e commerciali correlate alla sua situazione finanziaria e ai risultati di gestione della stessa.

Il reddito non GAAP, le spese di gestione, il reddito operativo da operazioni correnti, il margine operativo, il reddito netto da operazioni correnti, il reddito (o le perdite) netto da attività dismesse e gli utili (o le perdite) diluiti per azione escludono tutti alcune rettifiche proforma, quali: i costi conseguenti alla ristrutturazione nel 2012; il recupero di un premio di liquidazione da un ex funzionario; i costi derivanti dalle alternative strategiche della Società; i vantaggi fiscali associati allo storno degli accantonamenti per le imposte sul reddito per posizioni fiscali dubbie e un'agevolazione fiscale relativa a determinate perdite conseguenti al programma di ristrutturazione della Società; i risultati delle attività di Careers – China data la classificazione in vendita nel terzo trimestre 2012; la rettifica di valore equo dei risconti passivi in connessione all'acquisizione di HotJobs; il ricevimento di fondi di deposito associati all'acquisizione di ChinaHR; le spese di licenziamento e per gli impianti relativamente soprattutto alla riorganizzazione globale dei prodotti e della tecnologia; modifiche nella sublocazione di sovrastrutture precedentemente lasciate; l'acquisizione e i costi relativi all'integrazione per l'acquisizione di HotJobs; i profitti e le perdite realizzate e non realizzate sui titoli negoziabili; e i costi di ristrutturazione relativi in prima istanza a spese di licenziamento e per gli impianti associati alla decisione di non continuare in attività nel segmento Internet Advertising & Fees. La Società usa tali valori non-GAAP per esaminare i risultati correnti delle sue attività fondamentali e in alcuni casi per valutare il rendimento della Società nell'ambito di taluni piani di retribuzione con gratifica. Tali valori non-GAAP potrebbero non essere raffrontabili a voci che hanno denominazione analoga riportate da altre società.

Il reddito di gestione al lordo di interessi, imposte, svalutazioni e ammortamenti ("EBITDA") è definito come il ricavo o la perdita netti al lordo di reddito o spese da interessi, spese o vantaggi da imposte sul reddito, ricavo o perdita netti nella partecipazione azionaria, svalutazione e ammortamento, spese per compensi non monetari e costi di ristrutturazione non monetari. La Società considera l'EBITDA un indicatore importante della sua forza operativa e crede sia utile all'amministrazione e agli investitori per valutare la sua performace operativa. L'EBITDA è una misurazione non GAAP e potrebbe non essere raffrontabile a misurazioni che hanno denominazione analoga riportate da altre società.

L'utile operativo prima di ammortamenti e svalutazioni ("OIBDA") è definito come l'utile o la perdita netti generati dalle attività, al lordo del deprezzamento, degli ammortamenti di attività immateriali, degli ammortamenti di retribuzioni in azioni e dei costi non monetari legati al programma di ristrutturazione della Società. La Società ritiene che l'OIBDA sia un indicatore importante della sua solidità operativa. Tale valore elimina gli effetti del deprezzamento, degli ammortamenti di beni immateriali, degli ammortamenti di retribuzioni in azioni e dei costi non monetari delle ristrutturazioni da periodo a periodo. La Società ritiene tale valore utile alla dirigenza e agli investitori nella valutazione del suo rendimento operativo. L'OIBDA è una misurazione non GAAP e potrebbe non essere raffrontabile a misurazioni che hanno denominazione analoga riportate da altre società.

Le prenotazioni rappresentano il valore in dollari degli ordini contrattuali ricevuti nel periodo corrispondente.

Il flusso di cassa disponibile è definito come flusso di cassa generato dalle attività correnti al netto delle spese in conto capitale. Il flusso di cassa disponibile è considerato una misurazione della liquidità e fornisce informazioni utili in merito alla capacità della Società di generare liquidità dopo gli investimenti in immobili e attrezzature. Il flusso di cassa disponibile qui descritto è un valore non GAAP che potrebbe non essere paragonabile a misurazioni con denominazione analoga riportate da altre società. Il flusso di cassa disponibile non rispecchia l'intero cambiamento nella posizione di cassa della Società per il periodo in questione e non deve essere considerato un sostituto di tale valore.

Le liquidità nette e i titoli sono definiti come le disponibilità liquide e gli equivalenti liquidi, in aggiunta ai titoli negoziabili a breve termine, al netto del debito complessivo. La liquidità disponibile totale è definita come le disponibilità liquide e gli equivalenti liquidi, oltre ai titoli negoziabili a breve termine e ai prestiti dalla nostra linea di credito non utilizzati. La Società ritiene che le liquidità nette, i titoli e la disponibilità liquida totale costituiscano un'importante misurazione della liquidità e un indicatore della sua capacità di soddisfare i suoi obblighi continuativi. La Società utilizza inoltre liquidità netta, titoli e liquidità disponibile totale, oltre ad altri valori, per valutare le proprie scelte di impiego del capitale. La liquidità netta, i titoli e la liquidità disponibile totale qui descritti costituiscono misurazioni non GAAP e potrebbero non essere paragonabili a misurazioni con denominazione analoga utilizzate da altre società.

MONSTER WORLDWIDE, INC.
CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO NON VERIFICATO
(in migliaia di $, esclusi gli importi per azione)
       
 
Trimestre chiusosi il 30 settembre Periodo di nove mesi terminato il 30 settembre
2012 2011 2012 2011
 
Entrate $ 221.710   $ 248.580   $ 681.971   $ 761.241  
 
Stipendi e assimilati 100.837 121.602 317.117 379.833
Ufficio e generali 61.289 52.912 173.222 174.652
Marketing e promozioni 44.712 42.911 148.517 150.582
Spese di ristrutturazione e altre spese straordinarie 244 2.004 25.678 2.004
Recupero di un premio di liquidazione per un ex funzionario   -     -     (5.350 )   -  
Totale oneri di gestione   207.082     219.429     659.184     707.071  
 
Utile di gestione 14.628 29.151 22.787 54.170
 
Interessi e altro, netto   (1.530 )   (1.422 )   (4.172 )   (2.427 )
 
Utili al lordo delle imposte e perdite in partecipazioni azionarie 13.098 27.729 18.615 51.743
 
(Indennità da) copertura per imposte sul reddito (26.162 ) 8.813 (39.122 ) 16.132
Perdite in partecipazioni azionarie, netto   (271 )   (368 )   (726 )   (996 )
 
Utili da attività correnti 38.989 18.548 57.011 34.615
 
(Perdite) utili da attività dismesse, al netto delle imposte   (233.228 )   13.279     (242.706 )   8.276  
 
Reddito (perdite) netto $ (194.239 ) $ 31.827   $ (185.695 ) $ 42.891  
 
Utili (perdite) di base per azione:
 
Utili da attività correnti $ 0,35 $ 0,15 $ 0,50 $ 0,28
(Perdite) utili da attività dismesse, al netto delle imposte   (2,10 )   0,11     (2,14 )   0,07  
Utili (perdite) di base per azione $ (1,75 ) $ 0,26   $ (1,64 ) $ 0,35  
 
Utili (perdite) diluiti per azione:
 
Utili da attività correnti $ 0,35 $ 0,15 $ 0,50 $ 0,27
(Perdite) utili da attività dismesse, al netto delle imposte   (2,10 )   0,11     (2,14 )   0,07  
Utili (perdite) diluiti per azione: $ (1,75 ) $ 0,26   $ (1,64 ) $ 0,34  
 
 
Media ponderata delle azioni in circolazione:
 
Di base   111.239     122.991     113.460     122.212  
 
Diluita   112.212     123.972     114.622     124.338  
 
 
 
Utili di gestione al lordo di svalutazione, ammortamento e di costi di ristrutturazione non liquidi:
 
Utile di gestione $ 14.628 $ 29.151 $ 22.787 $ 54.170
Svalutazione e ammortamento attività immateriali 16.141 17.353 48.094 52.121
Ammortamento della retribuzione basata sulle azioni 5.711 8.788 21.274 33.805
Spese di ristrutturazione non monetarie   -     -     6.417     -  
 
Utili di gestione al lordo di svalutazione, ammortamento e di costi di ristrutturazione non liquidi $ 36.480   $ 55.292   $ 98.572   $ 140.096  
 
MONSTER WORLDWIDE, INC.
CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO NON VERIFICATO DEI FLUSSI DI CASSA
(in migliaia)
   
Periodo di nove mesi terminato il 30 settembre
2012 2011
Flussi di cassa generati da attività correnti:
Reddito (perdite) nette $ (185.695 ) $ 42.891  
Rettifiche per conciliare l'utile (la perdita) netto alla liquidità netta generata dalle attività correnti:
Svalutazione e ammortamento 52.741 56.298
Riserve per conti dubbi 2.064 2.452
Indennità non salariali 21.582 34.431
Imposte sul reddito differite (294 ) (6.562 )
Storni di ristrutturazione non liquidi 6.417 -
Perdite in partecipazioni azionarie, netto 726 996
Utili dagli "auction rate securities" - (1.732 )
Storni di posizioni fiscali dubbie (43.193 ) -
Riduzione dell'avviamento 216.221 -
Variazioni delle attività e passività, al netto dei costi di acquisizione:
Conti creditori 13.341 47.696
Prepagati ed altri 11.109 (2.361 )
Risconti passivi (28.277 ) (24.931 )
Debiti verso fornitori, ratei passivi e altro   (30.904 )   (24.163 )
Totale rettifiche   221.533     82.124  
Liquidità netta da attività correnti   35.838     125.015  
 
Flussi di cassa impiegati per attività di investimento:
Spese in conto capitale (46.902 ) (45.433 )
Liquidità finanziata a impresa di equity partecipata (2.077 ) (2.559 )
Cessioni e maturazioni di titoli negoziabili - 1.732
Dividendi ricevuti da impresa partecipata non consolidata   728     443  
Liquidità nette utilizzate per attività d'investimento   (48.251 )   (45.817 )
 
Liquidità netta generata da (impiegata per) attività di finanziamento
Utili da prestiti con agevolazioni creditizie 221.355 107.725
Pagamenti per prestiti con agevolazioni creditizie (271.802 ) (9.500 )
Utili per prestiti a termine 100.000 -
Pagamenti per prestiti a termine (42.500 ) -
Riacquisto di azioni ordinarie (65.611 ) -
Ritenute d'acconto relative a “net share settlement” (regolamento con differenziale pagato in azioni ordinarie) di premi in azioni vincolate e unità (8.030 ) (16.876 )
Utili dall'esercizio dei diritti di sottoscrizione dei dipendenti   23     23  
Liquidità netta (impiegata per) generata da attività di finanziamento   (66.565 )   81.372  
 
Effetti dei tassi di cambio sulla liquidità 3.764 (1.938 )
 
Aumento (diminuzione) netto della liquidità ed equivalenti liquidi (75.214 ) 158.632
Liquidità ed equivalenti liquidi, a inizio periodo   250.317     163.169  
Liquidità ed equivalenti liquidi, a fine periodo $ 175.103   $ 321.801  
 
Flusso di cassa disponibile:
 
Liquidità netta da attività correnti $ 35.838 $ 125.015
Meno: spese in conto capitale   (46.902 )   (45.433 )
Flusso di cassa disponibile $ (11.064 ) $ 79.582  
 
MONSTER WORLDWIDE, INC.
STATO PATRIMONIALE SINTETICO CONSOLIDATO NON CERTIFICATO
(in migliaia)
   
Attivi: 30 settembre 2012 31 dicembre 2011
 
Liquidità ed equivalenti liquidi $ 175.103 $ 250.317
Conti creditori, al netto 315.058 343.546
Immobili e attrezzature, al netto 150.541 156.282
Avviamento e attività immateriali, netto 913.793 1.184.122
Altri beni 103.797 123.731
Beni aziendali in vendita   80.303   -
Totale attivo $ 1.738.595 $ 2.057.998
 
Passività e patrimonio netto:
 
Debiti esigibili, ratei passivi e altre passività correnti $ 170.700 $ 213.817
Risconti passivi 332.723 380.310
Porzione attuale del debito a lungo termine e prestiti da agevolazioni creditizie 14.191 188.836
Imposte sul reddito di lungo periodo, in essere 61.612 94.750
Debito a lungo termine, meno porzione attuale 181.750 -
Altre passività a lungo termine: 10.897 16.158
Passività aziendali in vendita   31.881   -
Totale passività $ 803.754 $ 893.871
 
Patrimonio netto 934.841 1.164.127
     
Totale passività e patrimonio netto $ 1.738.595 $ 2.057.998
 
MONSTER WORLDWIDE, INC.
CONTO ECONOMICO E RICONCILIAZIONI NON-GAAP NON CERTIFICATI
(in migliaia di $, esclusi gli importi per azione)
               
Trimestre chiusosi il 30 settembre 2012 Trimestre chiusosi il 30 settembre 2011
Dichiarati

Rettifiche
Non GAAP

Non GAAP
Consolidato

Dichiarati

Rettifiche
Non GAAP

Non GAAP
Consolidato

 
Entrate $ 221.710 $ - $ 221.710 $ 248.580 $ - $ 248.580
 
Stipendi e assimilati 100.837 - 100.837 121.602 - 121.602
Ufficio e generali 61.289 (1.484 ) g 59.805 52.912 - 52.912
Marketing e promozioni 44.712 - 44.712 42.911 - 42.911
Spese di ristrutturazione e altre spese straordinarie   244     (244 ) e   -     2.004     (2.004 ) e   -  
Totale oneri di gestione   207.082     (1.728 )   205.354     219.429     (2.004 )   217.425  
Utile di gestione 14.628 1.728 16.356 29.151 2.004 31.155
Margine operativo 6,6 % 7,4 % 11,7 % 12,5 %
 
Interessi e altro, netto   (1.530 )   -     (1.530 )   (1.422 )   -     (1.422 )
 
Utili al lordo delle imposte e perdite in partecipazioni azionarie 13.098 1.728 14.826 27.729 2.004 29.733
 
(Indennità da) copertura per imposte sul reddito (26.162 ) 31.169 i,j 5.007 8.813 671 j 9.484
Perdite in partecipazioni azionarie, netto   (271 )   -     (271 )   (368 )   -     (368 )
Utili da attività correnti   38.989     (29.441 )   9.548     18.548     1.333     19.881  
 
Utili (perdite) da attività dismesse (233.228 ) 233.228 k - 13.279 (13.279 ) k -
           
Reddito (perdite) nette $ (194.239 ) $ 203.787   $ 9.548   $ 31.827   $ (11.946 ) $ 19.881  
 
Utili (perdite) diluiti per azione:*
Utili da attività correnti $ 0,35 $ (0,26 ) $ 0,09 $ 0,15 $ 0,01 $ 0,16
(Perdite) utili da attività dismesse, al netto delle imposte   (2,10 )   2,10     -     0,11     (0,11 )   -  
Utili (perdite) diluiti per azione $ (1,75 ) $ 1,83   $ 0,09   $ 0,26   $ (0,10 ) $ 0,16  
 
Media ponderata delle azioni in circolazione:
Di base 111.239 111.239 111.239 122.991 122.991 122.991
Diluita 112.212 112.212 112.212 123.972 123.972 123.972
 
 
Periodo di nove mesi terminato il 30 settembre 2012 Periodo di nove mesi terminato il 30 settembre 2011
Dichiarati

Rettifiche
Non GAAP

Non GAAP
Consolidato

Dichiarati

Rettifiche
Non GAAP

Non GAAP
Consolidato

 
Entrate $ 681.971 $ - $ 681.971 $ 761.241 2.658 a $ 763.899
 
Stipendi e assimilati 317.117 - 317.117 379.833 (1.178 ) b,c 378.655
Ufficio e generali 173.222 (3.313 ) g 169.909 174.652 (6.829 ) c,d 167.823
Marketing e promozione 148.517 - 148.517 150.582 - 150.582
Spese di ristrutturazione e altre spese straordinarie 25.678 (25.678 ) e - 2.004 (2.004 ) e -
Recupero di un premio di liquidazione da un ex funzionario   (5.350 )   5.350   f   -     -     -     -  
Totale oneri di gestione   659.184     (23.641 )   635.543     707.071     (10.011 )   697.060  
Utile di gestione 22.787 23.641 46.428 54.170 12.669 66.839
Margine operativo 3,3 % 6,8 % 7,1 % 8,7 %
 
Interessi e altro, netto   (4.172 )   -     (4.172 )   (2.427 )   (1.120 ) h   (3.547 )
 
Utili al lordo delle imposte e perdite in partecipazioni azionarie 18.615 23.641 42.256 51.743 11.549 63.292
 
(Indennità da) copertura per imposte sul reddito (39.122 ) 52.993 i,j 13.871 16.132 4.029 j 20.161
Perdite in partecipazioni azionarie, netto   (726 )   -     (726 )   (996 )   -     (996 )
Utili da attività correnti   57.011     (29.352 )   27.659     34.615     7.520     42.135  
 
Perdite da attività dismesse (242.706 ) 242.706 k - 8.276 (8.276 ) k -
           
Reddito (perdite) nette $ (185.695 ) $ 213.354   $ 27.659   $ 42.891   $ (756 ) $ 42.135  
 
Utili (perdite) diluiti per azione:*
Utili da attività correnti $ 0,50 $ (0,26 ) $ 0,24 $ 0,27 $ 0,06 $ 0,34
(Perdite) utili da attività dismesse, al netto delle imposte   (2,14 )   2,14     -     0,07     (0,07 )   -  
Utili (perdite) diluiti per azione: $ (1,64 ) $ 1,88   $ 0,24   $ 0,34   $ (0,01 ) $ 0,34  
 
Media ponderata delle azioni in circolazione:
Di base 113.460 113.460 113.460 122.212 122.212 122.212
Diluita 114.622 114.622 114.622 124.338 124.338 124.338
 
Note relative alle rettifiche proforma:
Le informazioni finanziarie qui incluse contengono alcune misure finanziarie non-GAAP. Queste informazioni non sono state fornite per essere usate al posto delle informazioni finanziarie preparate e presentate in conformità con i GAAP, né per essere considerate singolarmente. Crediamo che la precedente presentazione di misure non-GAAP fornisca delle informazioni utili per l'amministrazione e per gli investitori su alcune tendenze operative e di business essenziali relativamente ai nostri risultati operativi, a esclusione di alcuni oneri di ristrutturazione e di altri oneri straordinari.
 
Le rettifiche proforma riguardano i seguenti elementi:
 
a Rettifica di valore equo dei risconti passivi richiesta in base alle norme sulla contabilità esistenti per l'acquisto in relazione all'acquisizione di Hotjobs nel terzo trimestre 2010.
 
b Indennità relative soprattutto alla riorganizzazione dei gruppi product & technology su base globale.
 
c Costi relativi all'acquisizione e all'integrazione associati all'acquisizione di Hotjobs.
 

d Oneri relativi a modifiche di sublocazione di sovrastrutture precedentemente lasciate

 
e Spese correlate alle attività strategiche che la Società ha annunciato nel gennaio 2012 e spese relative alla mancata attività della Società per la segnalazione di potenziali clienti interessati (arbitrage lead generation) nel 2011. Tali spese includono i costi relativi alla riduzione del personale della Società, agli storni delle immobilizzazioni, ai costi legati al consolidamento di talune strutture per uffici e agli onorari professionali.
 
f Risarcimento pagato da un ex dirigente al governo statunitense in relazione alle prassi di assegnazione delle opzioni di sottoscrizione storiche della Società.
 
g Costi direttamente associati alla revisione precedentemente annunciata delle alternative strategiche.
 
h Utili netti realizzati sui titoli disponibili alla vendita.
 
i Le rettifiche delle imposte sul reddito non-GAAP comprendono lo storno degli accantonamenti per le imposte sul reddito per posizioni fiscali dubbie durante il trimestre e un'agevolazione fiscale una tantum relativa a perdite conseguenti al programma di ristrutturazione della Società.
 
j La rettifica dell'imposta sul reddito è calcolata utilizzando l'aliquota effettiva del periodo riportato, moltiplicata per la rettifica proforma agli utili (perdite) al lordo delle imposte sul reddito e delle perdite in partecipazioni azionarie.
 
k Rappresenta i risultati di attività dismesse relative alla decisione della società di vendere le sue attività Careers-China. Si prevede che la vendita sarà completata nei prossimi 12 mesi.
 
*In alcuni periodi la somma dell'utile per azione potrebbe non corrispondere a causa dell'arrotondamento.
 
MONSTER WORLDWIDE, INC.
INFORMAZIONI NON-GAAP NON CERTIFICATE PER SEGMENTO DI ATTIVITÀ
(in migliaia)
         
 
Trimestre chiusosi il 30 settembre 2012

Careers -
North America

Careers -
International

Internet
Advertising &
Fees

Spese
Aziendali

Totale
 
Entrate - GAAP $ 115.455 $ 87.451 $ 18.804 $ 221.710
Rettifiche non GAAP   -     -     -     -  
Entrate - Non GAAP $ 115.455   $ 87.451   $ 18.804   $ 221.710  
 
Utili di gestione (perdite) - GAAP $ 17.169 $ 4.124 $ 4.990 $ (11.655 ) $ 14.628
Rettifiche non GAAP   (116 )   570     9     1.265     1.728  
Utili di gestione (perdite) - Non GAAP $ 17.053   $ 4.694   $ 4.999   $ (10.390 ) $ 16.356  
 
OIBDA - GAAP $ 26.887 $ 10.552 $ 6.990 $ (7.949 ) $ 36.480
Rettifiche non GAAP   (116 )   570     9     1.265     1.728  
OIBDA - Non GAAP $ 26.771   $ 11.122   $ 6.999   $ (6.684 ) $ 38.208  
 
Margine operativo - GAAP 14,9 % 4,7 % 26,5 % 6,6 %
Margine operativo - Non GAAP 14,8 % 5,4 % 26,6 % 7,4 %
 
Margine OIBDA - GAAP 23,3 % 12,1 % 37,2 % 16,5 %
Margine OIBDA - Non GAAP 23,2 % 12,7 % 37,2 % 17,2 %
 
Trimestre chiusosi il 30 settembre 2011

Careers -
North America

Careers -
International

Internet
Advertising &
Fees

Spese
Aziendali

Totale
 
Entrate $ 123.160 $ 103.623 $ 21.797 $ 248.580
Rettifiche non GAAP   -     -     -     -  
Entrate - Non GAAP $ 123.160   $ 103.623   $ 21.797   $ 248.580  
 
Utili di gestione (perdite) - GAAP $ 21.434 $ 15.825 $ 395 $ (8.503 ) $ 29.151
Rettifiche non GAAP   -     323     1.681     -     2.004  
Utili di gestione (perdite) - Non GAAP $ 21.434   $ 16.148   $ 2.076   $ (8.503 ) $ 31.155  
 
OIBDA - GAAP $ 33.589 $ 24.374 $ 3.737 $ (6.408 ) $ 55.292
Rettifiche non GAAP   -     323     1.681     -     2.004  
OIBDA - Non GAAP $ 33.589   $ 24.697   $ 5.418   $ (6.408 ) $ 57.296  
 
Margine operativo - GAAP 17,4 % 15,3 % 1,8 % 11,7 %
Margine operativo - Non GAAP 17,4 % 15,6 % 9,5 % 12,5 %
 
Margine OIBDA - GAAP 27,3 % 23,5 % 17,1 % 22,2 %
Margine OIBDA - Non GAAP 27,3 % 23,8 % 24,9 % 23,0 %
 
Periodo di nove mesi terminato il 30 settembre 2012

Careers -
North America

Careers -
International

Internet
Advertising &
Fees

Spese
Aziendali

Totale
 
Entrate - GAAP $ 351.418 $ 272.825 $ 57.728 $ 681.971
Rettifiche non GAAP   -     -     -     -  
Entrate - Non GAAP $ 351.418   $ 272.825   $ 57.728   $ 681.971  
 
Utili di gestione (perdite) - GAAP $ 35.279 $ 6.407 $ 13.565 $ (32.464 ) $ 22.787
Rettifiche non GAAP   14.213     9.433     1.166     (1.171 )   23.641  
Utili di gestione (perdite) - Non GAAP $ 49.492   $ 15.840   $ 14.731   $ (33.635 ) $ 46.428  
 
OIBDA - GAAP $ 71.071 $ 28.149 $ 20.532 $ (21.180 ) $ 98.572
Rettifiche non GAAP   8.965     8.898     543     (1.184 )   17.222  
OIBDA - Non GAAP $ 80.036   $ 37.047   $ 21.075   $ (22.364 ) $ 115.794  
 
Margine operativo - GAAP 10,0 % 2,3 % 23,5 % 3,3 %
Margine operativo - Non GAAP 14,1 % 5,8 % 25,5 % 6,8 %
 
Margine OIBDA - GAAP 20,2 % 10,3 % 35,6 % 14,5 %
Margine OIBDA - Non GAAP 22,8 % 13,6 % 36,5 % 17,0 %
 
Periodo di nove mesi terminato il 30 settembre 2011

Careers -
North America

Careers -
International

Internet
Advertising &
Fees

Spese
Aziendali

Totale
 
Entrate $ 366.757 $ 305.918 $ 88.566 $ 761.241
Rettifiche non GAAP   2.658     -     -     2.658  
Entrate - Non GAAP $ 369.415   $ 305.918   $ 88.566   $ 763.899  
 
 
Utili di gestione (perdite) - GAAP $ 54.425 $ 38.082 $ 3.760 $ (42.097 ) $ 54.170
Rettifiche non GAAP   2.885     605     1.702     7.477     12.669  
Utili di gestione (perdite) - Non GAAP $ 57.310   $ 38.687   $ 5.462   $ (34.620 ) $ 66.839  
 
OIBDA - GAAP $ 92.460 $ 66.119 $ 14.643 $ (33.126 ) $ 140.096
Rettifiche non GAAP   2.885     605     1.702     7.477     12.669  
OIBDA - Non GAAP $ 95.345   $ 66.724   $ 16.345   $ (25.649 ) $ 152.765  
 
Margine operativo - GAAP 14,8 % 12,4 % 4,2 % 7,1 %
Margine operativo - Non GAAP 15,5 % 12,6 % 6,2 % 8,7 %
 
Margine OIBDA - GAAP 25,2 % 21,6 % 16,5 % 18,4 %
Margine OIBDA - Non GAAP 25,8 % 21,8 % 18,5 % 20,0 %
 

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

More Stories By Business Wire

Copyright © 2009 Business Wire. All rights reserved. Republication or redistribution of Business Wire content is expressly prohibited without the prior written consent of Business Wire. Business Wire shall not be liable for any errors or delays in the content, or for any actions taken in reliance thereon.

@ThingsExpo Stories
Software AG helps organizations transform into Digital Enterprises, so they can differentiate from competitors and better engage customers, partners and employees. Using the Software AG Suite, companies can close the gap between business and IT to create digital systems of differentiation that drive front-line agility. We offer four on-ramps to the Digital Enterprise: alignment through collaborative process analysis; transformation through portfolio management; agility through process automation and integration; and visibility through intelligent business operations and big data.
There will be 50 billion Internet connected devices by 2020. Today, every manufacturer has a propriety protocol and an app. How do we securely integrate these "things" into our lives and businesses in a way that we can easily control and manage? Even better, how do we integrate these "things" so that they control and manage each other so our lives become more convenient or our businesses become more profitable and/or safe? We have heard that the best interface is no interface. In his session at Internet of @ThingsExpo, Chris Matthieu, Co-Founder & CTO at Octoblu, Inc., will discuss how these devices generate enough data to learn our behaviors and simplify/improve our lives. What if we could connect everything to everything? I'm not only talking about connecting things to things but also systems, cloud services, and people. Add in a little machine learning and artificial intelligence and now we have something interesting...
Last week, while in San Francisco, I used the Uber app and service four times. All four experiences were great, although one of the drivers stopped for 30 seconds and then left as I was walking up to the car. He must have realized I was a blogger. None the less, the next car was just a minute away and I suffered no pain. In this article, my colleague, Ved Sen, Global Head, Advisory Services Social, Mobile and Sensors at Cognizant shares his experiences and insights.
We are reaching the end of the beginning with WebRTC and real systems using this technology have begun to appear. One challenge that faces every WebRTC deployment (in some form or another) is identity management. For example, if you have an existing service – possibly built on a variety of different PaaS/SaaS offerings – and you want to add real-time communications you are faced with a challenge relating to user management, authentication, authorization, and validation. Service providers will want to use their existing identities, but these will have credentials already that are (hopefully) irreversibly encoded. In his session at Internet of @ThingsExpo, Peter Dunkley, Technical Director at Acision, will look at how this identity problem can be solved and discuss ways to use existing web identities for real-time communication.
Can call centers hang up the phones for good? Intuitive Solutions did. WebRTC enabled this contact center provider to eliminate antiquated telephony and desktop phone infrastructure with a pure web-based solution, allowing them to expand beyond brick-and-mortar confines to a home-based agent model. It also ensured scalability and better service for customers, including MUY! Companies, one of the country's largest franchise restaurant companies with 232 Pizza Hut locations. This is one example of WebRTC adoption today, but the potential is limitless when powered by IoT. Attendees will learn real-world benefits of WebRTC and explore future possibilities, as WebRTC and IoT intersect to improve customer service.
From telemedicine to smart cars, digital homes and industrial monitoring, the explosive growth of IoT has created exciting new business opportunities for real time calls and messaging. In his session at Internet of @ThingsExpo, Ivelin Ivanov, CEO and Co-Founder of Telestax, will share some of the new revenue sources that IoT created for Restcomm – the open source telephony platform from Telestax. Ivelin Ivanov is a technology entrepreneur who founded Mobicents, an Open Source VoIP Platform, to help create, deploy, and manage applications integrating voice, video and data. He is the co-founder of TeleStax, an Open Source Cloud Communications company that helps the shift from legacy IN/SS7 telco networks to IP-based cloud comms. An early investor in multiple start-ups, he still finds time to code for his companies and contribute to open source projects.
The Internet of Things (IoT) promises to create new business models as significant as those that were inspired by the Internet and the smartphone 20 and 10 years ago. What business, social and practical implications will this phenomenon bring? That's the subject of "Monetizing the Internet of Things: Perspectives from the Front Lines," an e-book released today and available free of charge from Aria Systems, the leading innovator in recurring revenue management.
The Internet of Things will put IT to its ultimate test by creating infinite new opportunities to digitize products and services, generate and analyze new data to improve customer satisfaction, and discover new ways to gain a competitive advantage across nearly every industry. In order to help corporate business units to capitalize on the rapidly evolving IoT opportunities, IT must stand up to a new set of challenges.
There’s Big Data, then there’s really Big Data from the Internet of Things. IoT is evolving to include many data possibilities like new types of event, log and network data. The volumes are enormous, generating tens of billions of logs per day, which raise data challenges. Early IoT deployments are relying heavily on both the cloud and managed service providers to navigate these challenges. In her session at 6th Big Data Expo®, Hannah Smalltree, Director at Treasure Data, to discuss how IoT, Big Data and deployments are processing massive data volumes from wearables, utilities and other machines.
All major researchers estimate there will be tens of billions devices – computers, smartphones, tablets, and sensors – connected to the Internet by 2020. This number will continue to grow at a rapid pace for the next several decades. With major technology companies and startups seriously embracing IoT strategies, now is the perfect time to attend @ThingsExpo in Silicon Valley. Learn what is going on, contribute to the discussions, and ensure that your enterprise is as "IoT-Ready" as it can be!
P2P RTC will impact the landscape of communications, shifting from traditional telephony style communications models to OTT (Over-The-Top) cloud assisted & PaaS (Platform as a Service) communication services. The P2P shift will impact many areas of our lives, from mobile communication, human interactive web services, RTC and telephony infrastructure, user federation, security and privacy implications, business costs, and scalability. In his session at Internet of @ThingsExpo, Erik Lagerway, Co-founder of Hookflash, will walk through the shifting landscape of traditional telephone and voice services to the modern P2P RTC era of OTT cloud assisted services.
While great strides have been made relative to the video aspects of remote collaboration, audio technology has basically stagnated. Typically all audio is mixed to a single monaural stream and emanates from a single point, such as a speakerphone or a speaker associated with a video monitor. This leads to confusion and lack of understanding among participants especially regarding who is actually speaking. Spatial teleconferencing introduces the concept of acoustic spatial separation between conference participants in three dimensional space. This has been shown to significantly improve comprehension and conference efficiency.
The Internet of Things is tied together with a thin strand that is known as time. Coincidentally, at the core of nearly all data analytics is a timestamp. When working with time series data there are a few core principles that everyone should consider, especially across datasets where time is the common boundary. In his session at Internet of @ThingsExpo, Jim Scott, Director of Enterprise Strategy & Architecture at MapR Technologies, will discuss single-value, geo-spatial, and log time series data. By focusing on enterprise applications and the data center, he will use OpenTSDB as an example to explain some of these concepts including when to use different storage models.
SYS-CON Events announced today that Gridstore™, the leader in software-defined storage (SDS) purpose-built for Windows Servers and Hyper-V, will exhibit at SYS-CON's 15th International Cloud Expo®, which will take place on November 4–6, 2014, at the Santa Clara Convention Center in Santa Clara, CA. Gridstore™ is the leader in software-defined storage purpose built for virtualization that is designed to accelerate applications in virtualized environments. Using its patented Server-Side Virtual Controller™ Technology (SVCT) to eliminate the I/O blender effect and accelerate applications Gridstore delivers vmOptimized™ Storage that self-optimizes to each application or VM across both virtual and physical environments. Leveraging a grid architecture, Gridstore delivers the first end-to-end storage QoS to ensure the most important App or VM performance is never compromised. The storage grid, that uses Gridstore’s performance optimized nodes or capacity optimized nodes, starts with as few a...
The Transparent Cloud-computing Consortium (abbreviation: T-Cloud Consortium) will conduct research activities into changes in the computing model as a result of collaboration between "device" and "cloud" and the creation of new value and markets through organic data processing High speed and high quality networks, and dramatic improvements in computer processing capabilities, have greatly changed the nature of applications and made the storing and processing of data on the network commonplace. These technological reforms have not only changed computers and smartphones, but are also changing the data processing model for all information devices. In particular, in the area known as M2M (Machine-To-Machine), there are great expectations that information with a new type of value can be produced using a variety of devices and sensors saving/sharing data via the network and through large-scale cloud-type data processing. This consortium believes that attaching a huge number of devic...
Innodisk is a service-driven provider of industrial embedded flash and DRAM storage products and technologies, with a focus on the enterprise, industrial, aerospace, and defense industries. Innodisk is dedicated to serving their customers and business partners. Quality is vitally important when it comes to industrial embedded flash and DRAM storage products. That’s why Innodisk manufactures all of their products in their own purpose-built memory production facility. In fact, they designed and built their production center to maximize manufacturing efficiency and guarantee the highest quality of our products.
Can call centers hang up the phones for good? Intuitive Solutions did. WebRTC enabled this contact center provider to eliminate antiquated telephony and desktop phone infrastructure with a pure web-based solution, allowing them to expand beyond brick-and-mortar confines to a home-based agent model. Download Slide Deck: ▸ Here
All major researchers estimate there will be tens of billions devices - computers, smartphones, tablets, and sensors - connected to the Internet by 2020. This number will continue to grow at a rapid pace for the next several decades. Over the summer Gartner released its much anticipated annual Hype Cycle report and the big news is that Internet of Things has now replaced Big Data as the most hyped technology. Indeed, we're hearing more and more about this fascinating new technological paradigm. Every other IT news item seems to be about IoT and its implications on the future of digital business.
BSQUARE is a global leader of embedded software solutions. We enable smart connected systems at the device level and beyond that millions use every day and provide actionable data solutions for the growing Internet of Things (IoT) market. We empower our world-class customers with our products, services and solutions to achieve innovation and success. For more information, visit www.bsquare.com.
With the iCloud scandal seemingly in its past, Apple announced new iPhones, updates to iPad and MacBook as well as news on OSX Yosemite. Although consumers will have to wait to get their hands on some of that new stuff, what they can get is the latest release of iOS 8 that Apple made available for most in-market iPhones and iPads. Originally announced at WWDC (Apple’s annual developers conference) in June, iOS 8 seems to spearhead Apple’s newfound focus upon greater integration of their products into everyday tasks, cross-platform mobility and self-monitoring. Before you update your device, here is a look at some of the new features and things you may want to consider from a mobile security perspective.